Cosa sareste disposti a fare per una buona notte di sonno?

Pubblicato da Sirja Moilanen il

Marsupioterapia, letti familiari, vostri figlio che vi usa come suo personale cuscino o insiste perché restiate vicino a lui quando dorme...vi siete mai fermati a chiedervi perché i bambini dormono in maniera cosi profonda quando hanno una persona cara accanto?

Più piccolo è il bambino, minore è la comprensione che ha di cosa sia il sonno e di cosa voglia dire dormire. I bambini non hanno certezze su cosa accada quando si addormentano e se troveranno ancora il mondo cosi come lo conoscono al loro risveglio. Saranno ancora nello stesso posto? Ci saranno ancora mamma e papà li con loro? Un bambino per addormentarsi ha bisogno di lasciarsi andare, di fidarsi che si trova in un posto sicuro, e che ritroverà la strada per il mondo conosciuto dopo il sonno. Questo comporta continuità, routines e confort che possiamo fornirgli.
Gli scienziati non sono pienamente sicuri se i bambini sognino o meno, o piuttosto quali siano gli oggetti dei loro sogni, poiché semplicemente non possiamo chiederglielo. Sappiamo, però, che loro passano buona parte del sonno in fase REM, durante la quale il cervello sta attivamente processando informazioni e imparando, e quindi un sonno di buona qualità è importantissimo!
A volte non è possibile stare vicino e confortare i nostri figli anche se lo vogliamo però. Può capitare che siamo costretti a lasciarli soli la notte a causa di un ricovero ospedaliero, o per cause lavorative. Oppure semplicemente non siamo tra i fortunati a cui è capitato un bambino che dorme serenamente e ininterrottamente e il nostro piccolo si sveglia dal sonno ogni due ore. Siamo onesti, la carenza di sonno (la loro e di conseguenza la nostra) può rendere i genitori alquanto nervosi e irritabili! Ecco perché una mamma islandese, lavorando in stretta collaborazione con infermiere, dottori, psicologi infantili e ostetriche, ha creato Lulla, la bambola compagna della nanna

Lulla Doll in a bag

La bambola Lulla non ha appartenenza di genere né di razza. E' morbida e lavabile in lavatrice – infatti negli ospedali la usano già anche con i bambini prematuri e con altri bambini che che hanno particolari necessità di attenzione all'igiene.
La bambola Lulla è dotata di una scatola sonora che riproduce la registrazione del battito cardiaco e del respiro di una vera mamma.
Potreste chiedervi, perché mai una bambola che riproduce un tale suono anche leggermente inquietante dovrebbe essere la soluzione ai problemi di sonno dei vostri bambini? Beh la risposta sta proprio in quelle necessità basilari dei bambini esaminate in precedenza. Se ci pensate bene infatti, noi tutti passiamo i primi nove mesi di vita ascoltando il battito e il respiro di nostra madre. Questo è il suono più familiare e confortante che un bambino può ascoltare. I bambini per l'appunto sincronizzano il loro battito a quello della madre (o della nostra bambola in questo caso), e ciò significa che il battito del bambino che dorme con Lulla resta costante e calmo, riducendo la possibilità di apnea notturna e di Sindrome della morte in culla. Il suono della bambola Lulla inoltre trasmette un senso di invariabilità dell'ambiente, che aiuterà il bambino a rilassarsi.
Il soffice cotone della bambola Lulla assorbirà inoltre il vostro odore (o quello della vostra casa) che sarà familiare al vostro bambino anche se dovesse dormire altrove.
Non possiamo promettere che la bambola Lulla farà dormire il vostro bambino tutta la notte ogni notte, ma possiamo dirvi che per molti genitori Lulla ha rappresentato un grosso aiuto. Non prendete comunque le nostre parole per scontato, ma leggete cosa dicono questi genitori a proposito della bambola Lulla per esempio qui e qui (in inglese), o qui e qui (in Italiano).


Condividi questo post



← Articolo più vecchio Articolo più recente →

Aggiungi al carrello